THE SOUL OF BAUHAUS

Il mio tour alla scoperta della vera essenza del Bauhaus.
My tour discovering the real soul of Bauhaus.

 


ITA:
  Il mio tour sulle tracce del Bauhaus insieme all’ente del turismo tedesco è stata un’esperienza  molto interessante: partendo da Weimar abbiamo seguito un itinerario che ci ha portati alla scoperta dell’essenza di questa importantissima corrente architettonica, procedendo attraverso una serie di tappe.
La prima è stata l’abitazione Hohe Pappeln, una volta residenza privata di  Henry Van de Velde. Purtroppo l’arredamento e le decorazioni originali  non sono più lì, ma il fascino di questo posto resta immutato.


ENG: My tour on Bauhaus’ footsteps together with Germany Tourism has been quite an interesting experience: starting from Weimar we followed an itinerary which led us to the discovery of the real essence of this  extremely important architecture, through a number of steps.
The first one was the Hohe Pappeln House, once the private house of Henry Van de Velde. Unfortunately the original furnitures and decorations are not there anymore, but the charm of this place remains.

 

•••••••••••••••

 

 

ITA: Da Weimar ci siamo spostati a Jena, qui, nella pittoresca piazzetta principale, ci siamo rilassati sorseggiando un caffè caldo accompagnato da dolci tipici al Philisterium, da dove siamo partiti per una visita guidata delle principali attrazioni.
Le cittadine tedesche sono davvero molto carine ed ordinate, sembra perennemente di trovarsi all’interno di una cartolina… devo dire che ho trovato molto piacevole passeggiare e guardarmi intorno, osservando tutti i dettagli.
A Jena abbiamo avuto la possibilità di visitare Casa Auerbach, un altro splendido esempio di Bauhaus: costruita nel 1924 è stata una delle poche abitazioni private ad essere stata realizzata da Gropius, all’interno presenta ancora i meravigliosi colori originali ed è tuttora abitata.


ENG: From Weimar we drove to Jena, here, in the main square, we relaxed  at Philisterium drinking a hot coffee and eating local cakes. Then we left for a guided tour of the most important attractions .
The little germany cities are really lovely and well setted up, it’s like being in a postcard… I have to say that I’ve appreciated walking and looking around, observing all the gorgeous details.
In Jena we also had the chance to visit Haus Auerbach, another beautiful example of Bauhaus: built in 1924 is one of the few private homes that Gropius ever constructed, inside there are still the gorgeous original colors and it’s actually inhabited.

 

•••••••••••••••

 

 

ITA: Secondo giorno, nuova tappa. A Gera abbiamo visitato Casa Schulenburg insieme al Dr. Volker Kielstein, padrone di casa che ha fatto gli onori del caso, rispondendo alle nostre curiosità. L’ho trovata incredibilmente bella e curata, sembrava quasi di fare un salto indietro nel tempo, dal mobilio ai colori, per non parlare dell’atmosfera generale.
Abbiamo proseguito il nostro viaggio e siamo finalmente giunti a Dessau, la vera patria del Bauhaus. Il tour non poteva non includere la visita dell’edificio più famoso di tutti, il simbolo principale, li dove tutto è nato.: il Bauhaus. Si tratta del  capolavoro di Walter Gropius, uno dei massimi raggiungimenti dell’architettura moderna. È un esempio di architettura funzionale perché la sua forma deriva dalle varie funzioni cui l’edifìcio scolastico è destinato: ognuna di esse origina un settore distinto dagli altri ma ad essi collegato.
Insomma, questo luogo è una vera testimonianza storica, un patrimonio. Siamo davanti al simbolo del Neues Bauen, la modernità architettonica. Il nostro viaggio non poteva concludersi in modo migliore.

 


ENG: Second day, second step. In Gera we visited Haus Schulenburg together with the owner, Dr. Volker Kielstein, who plaied the host and gently answered to all our numerous questions.
I found it incredibly beautiful and  well taken care of, it was just like walking into a time warp, from the furnitures to the colors, not to mention the general atmosphere.
We continued our travel and finally we reached Dessau, the real Bauhaus home. The tour couldn’t have missed a visit to the most famous building, the most important symbol, where everything began.: the Bauhaus Building. That’s the masterpiece of Walter Gropius, one of the best achievements of modern architecture. An example of functional architecture, because his shape originates from the different functions whom the school buildind was dedicated. Each section originates a different but connected section.
So, this place is a real historical evidence, an heritage. We are in front of the symbol of Neues Bauen, the architectural modernity. Our travel couldn’t end better.

19 Responses

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *