GOODBYE 2016

Ricordi di un anno.

Il 2016 è stato per me un anno decisivo, ricco di novità, di stimoli, di momenti meravigliosi… ma soprattutto di viaggi.
Le trasferte sono state numerose, ho girato senza sosta in Italia, in Europa e nel mondo, vedendo ogni volta qualcosa di diverso, a volte invece vedendo cose già conosciute, ma con altri occhi.
Ho assaporato sapori mai provati in un ristorante in riva al mare in Finlandia, udito il suono del silenzio in cima alle scogliere delle isole Faroe, mi sono goduta il caldo sole sulla pelle sul lungomare di Barcellona, ho vissuto la vita metropolitana di Berlino, mi sono persa per le strade di Brick Lane a Londra, ho lasciato che la bellezza di Copenhagen mi entrasse nel cuore, ho cavalcato le onde a bordo di un gommone a Trieste, ho raggiunto il ghiacciaio più lungo d’Europa in Svizzera, ho percorso la via del Sale in 4X4… ma soprattutto ho parlato con tantissime persone, persone che di volta in volta mi hanno arricchita, lasciandomi una parte di loro.
Caro 2016, sei stato molto figo… adesso, 2017, tocca a te!


Memories of a year.

2016 has been for me a decisive year, full of news, incitements, wonderful moments… but travels above all.
Trips have been a lot, I flew tirelessly to Italy, to Europe, to the world, everytime seeing something different, sometimes  instead seeing things already known, but from a different point of view.
I tasted flavours I’ve never tried in a restaurant by the sea in Finland, I’ve heard the sound of silence at the top of the cliffs of Faroe Islands, I’ve enjoied the sun on my skin on the seafront of Barcelona, I’ve lived the metropolitan living of Berlin, I’ve lost myself for the streets of Brick Lane in London, I’ve let the beauty of Copenhagen into my heart, I’ve ridden the waves on board of a rib boat in Trieste, I’ve hiked  over the longest glacier of Europe in Switzerland, I’ve driven through the Via del Sale with the 4×4 car… but the thing I really loved has been talking with a lot of people, people that, time after time, enriched me as a person, leaving a part of them.
So, my dear 2016, you have been quite cool… now, 2017, it’s up to you!


















36 Responses

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *