EXPLORING FINLAND – PART 2

Esplorando la Finlandia, Parte 2 !

Riprendiamo oggi il racconto del meraviglioso viaggio in Finlandia insieme a Visit Finland. Ci eravamo lasciati con la romantica cenetta nel ristorante costruito all’interno di una vecchia nave a Vaasa.
La mattina dopo siamo ripartiti con la nostra macchina (fermandoci innumerevoli volte per strada a fotografare qualsiasi cosa :P) alla volta di Kristinestad, piccola cittadina situata nella regione dell’Ostrobotnia.
Per prima cosa abbiamo raggiunto la nostra meravigliosa casa per la notte, la Vinkel Guesthouse, una deliziosa villetta interamente in legno e arredata con gusto e stile… sembrava uscita da Pinterest, ce ne siamo innamorati!
Dopo esserci rilassati e dopo un rapidissimo giretto del paese abbiamo incontrato il nostro contatto, la dolcissima Nina, che ci ha fatto da guida per il villaggio di Kiili, abbiamo avuto l’opportunità di ammirare l’interno di alcune vecchie case tipiche finlandesi, risalenti al secolo scorso, così come una vera e propria aula di scuola e un mini museo dedicato al telefono.
E dopo il dovere arriva il piacere: abbiamo sperimentato la vera Sauna finlandese, sia quella di fumo, che si presenta come una stanza completamente nera, sia quella tradizionale, la cui peculiarità consiste nella possibilità di poter gettare a piacere  acqua sulle pietre, in modo da regolare il calore in base alle proprie preferenze… la temperatura media? 90° per sciogliersi e crogiolarsi al meglio!
Usciti dalla sauna è stata per noi preparata una accogliente saletta relax,  i finlandesi amano riposarsi e chiacchierare insieme dopo essersi concessi il loro momento di svago, Nina è stata così gentile da prepararci un ricco assaggio di tartine e finger food in stile regionale, con i prodotti tipici, dalla carne, al salmone, alle verdure… una merenda inusuale e divertente, trascorsa a parlare del più e del meno con la nostra simpaticissima guida.
In serata siamo ritornati a Kristinestad, abbiamo concluso la giornata con una splendida cena al Ristorante Jungman, una bella struttura affacciata direttamente sul mare… cenare con una vista del genere non ha davvero prezzo J
Svegli di buon’ora per ripartire, pronti per la prossima destinazione, Merikarvia.  Siamo subito stati accolti da Seija e Jari, insieme abbiamo fatto un rapido tour del paesino, e poi, con il nostro furgoncino wolkswagen abbiamo fatto un pic-nic in riva al fiume. E’ stata un’esperienza molto carina, all’insegna della tranquillità, della simpatia e di tanto, tantissimo buon cibo: salmone affumicato, salmone fresco crudo, torte salate, aringhe, verdure, pane tipico e una saporitissima birra fatta in casa.
Il pomeriggio è stato dedicato alla “gita fuori porta” nell’isoletta di Ouraluoto, per l’occasione esclusivamente prenotata per noi.  Un sentiero fiorito ed un leggero venticello ci hanno accolto in questo posto fuori dal mondo e dal tempo, anche qui ci siamo concessi una sauna rigenerante, per poi sederci sul molo a rimirare l’orizzonte, con i piedi immersi nell’acqua freddissima.
Tutto si è concluso con un caratteristico barbecue in una delle numerose casettine di legno… tutti insieme a scherzare e ridere di fronte al braciere!
Per la serata il nostro programma prevedeva infine la visita alla Fattoria MuuMaa, un progetto molto interessante che i due proprietari portano avanti con passione e dedizione: si tratta nello specifico di un Bed&Breakfast e campo vacanze per ragazzi e famiglie, dove è possibile sperimentare realmente le caratteristiche della vita in una fattoria. Io mi sono cimentata in diverse attività, dalla pesca alla raccolta delle uova, persino nella mungitura della mucca, che vi posso assicurare non è una cosa facile… bere il latte appena munto è stata  però una vera soddisfazione!


Exploring Finland, Part 2 !

So let’s continue with the story of my beautiful trip to Finland together with Visit Finland.
We had left with the romantic dinner in the restaurant build inside a old ship in Vaasa. The next morning we drove our car  (stopping a thousand times on the street to shoot anything :P) heading to Kristinestad, a little town in the Ostrobothnian region.
At first we reached our amazing house for the night, Vinkel Guesthouse, a lovely wooden villa entirely furnished in wood with taste and style… it seemed came out from Pinterest, we immediately fell in love!
After relaxina and taking a quick tour of the town  we met our contact, the sweet Nina, she guided us to the village of Kiili, where we had the opportunity to see the interiors of a few typical finnish houses from the last century, a real school room and a mini museum dedicated to the phone.
And after the duty comes the pleasure: we experienced  the real finnish sauna, both the smoke sauna, which is a completely dark room, as well as the common  regular one, her peculiarity is the possibility to throw water on the stones, so that you can get your desired warmth… the medium temperature? 90° to melt and laze!
After the sauna was riserve and prepared for us a cozy relax room, finnish people like to relax and chat together  right after the sauna moment, Nina was so kind to prepare an eco-friendly, locally produced and very tasteful finger food that enhanced the experience., from meat, to salmon, to vegetables… a unusual and funny break talking about more or less with our nice guide.
In the evening we came back to Kristinestad, finishing the day with a lovely dinner at Jungman’s Restaurant, lovely building overlooking the sea… eating with this kind of view really has no price J
We woke up early to leave again, ready for the next destination, Merikarvia.
We were immediately welcomed by Seija and Jari, together we did a tour of the town then, with our wolkswagen van, we enjoied a pic-nic near the river. It was a pretty cool experience in the name of quiteness, fun and a lot good food: smoked salmon, fresh salmon, savory pies, herrings, vegetables, typical bread and a delicious homemade beer.
In the afternoon we left for a boattrip in the Island of Ouraluoto, reserved for us. We arrived through a windy and flowery path in this place which is out of world and time, and of course we had a sauna, sitting then on the pier to look at the horizon with our feet into the cold water.
In the late afternoon  we had a barbecue in one of the wooden little houses… everyone was joking and having fun in front of the brazier.
For the evening our schedule foresaw the visit and accomodation to the MuuMaa Farm, a quite interesting project that the two owners carry on with passion and dedication: a Bed&Breakfast and solida camp for guys and families , where you can experience life in a real farm. I tried different activities, from fishing to picking eggs, also cow milking that is not easy as you think… but drinking the milk was a real satisfaction!

4 Responses

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *